Eventi e News su Milano

Da Milano a Como: ecco cosa vedere nel nostro tour

Da Milano a Como: ecco cosa vedere nel nostro tour

La Lombardia offre da sempre molto da visitare e da ammirare e tra le sue meravigliose città spiccano Milano con la sua bellissima storia da raccontare e Como con il suo lago e le sue ville di lusso.

Per chi arriva in areo in Lombardia, può noleggiare un’auto negli aeroporti di Milano Linate, Milano Malpensa e Bergamo Orio al Serio. Ad esempio su TiNoleggio.it si possono trovare numerose offerte e risparmiare tempo e denaro.

Milano è la classica città da colpo di fulmine, ti fa innamorare e quando si è riusciti a visitarla in gran parte, non ti molla più; ti ancora al cuore e alla mente.

Ed è proprio fermandosi a Piazza Duomo che ci si rende conto, che Milano è la città che merita di essere visitata. Al centro della piazza spicca in tutta la sua maestosità la cattedrale, col suo stile gotico e le sue vette a punta, le cosiddette guglie e le numerose statue che decorano la facciata.

Al lato della cattedrale, si trova la galleria Vittorio Emanuele II che porta fino a Piazza della Scala. La galleria è tutta in stile elegante appartenente alla seconda metà dell’800 e ci si perde tra tanto lusso.

Sarà molto piacevole passeggiare tra i numerosi negozi, caffè e boutique di livello internazionale.

Un’altra zona da visitare di Milano è sicuramente quella dei Navigli, le famose storiche vie di acqua milanese, alcune disegnate dal grande Leonardo Da Vinci.

Qui si ha a che fare con una Milano abbastanza movimentata perché in questa zona è incentrata gran parte della movida con locali modaioli e ristoranti importanti, ma anche boutique artigianali che attirano sempre folla.

Trovandosi a Milano non ci si può sottrarre da una visita al Castello Sforzesco, che dopo una lunga storia è passato al comune ed è diventato sede di alcuni musei importanti della città come la Pinacoteca, il Museo Egizio, il Museo d’Arte Antica, la Biblioteca d’Arte e l’Archivio Storico.

Se si vuole visitare qualcosa di molto sorprendente è consigliato fare un salto a Palazzo Brera in cui si trova la Pinacoteca dove si possono ammirare opere e dipinti di Rubens, Rembrandt, Raffaello e Mantegna. In questo stesso complesso c’è un piccolo angolo verde chiamato Orto Botanico. Fu realizzato da Maria Teresa d’Austria e si dice che fosse il suo angolo segreto. Ci sono delle sedie nascoste adatte a chi vuole soffermarsi un po’.

Como: la meraviglia lariana

Dopo Milano si può fare un salto a Como, uno dei luoghi più affascinanti del nord Italia, conosciuto per il suo lago. Alle sue sponde e non solo si possono ammirare delle ville sfarzose, di cui alcune sono diventate hotel di lusso.

Basta salire su un battello e ammirare tante bellezze che questa città offre come piccole chiese e cascate molto caratteristiche, boschi arrampicati sulle montagne e antichi e suggestivi borghi come Cernobbio, Tramezzo, Laglio e Bellagio, quest’ultimo definito il più incantevole del Lago di Como.

Sul lungolago si trova il Tempio Voltiano, dedicato ad Alessandro Volta, infatti è la dimora di tutti gli strumenti scientifici dell’inventore. Uno dei monumenti da visitare a Como è sicuramente la Cattedrale di Santa Maria Assunta cominciata nel 1396 ma terminata dopo tre secoli.

É il luogo di preghiera più importante della città ed è anche tra i più bei monumenti presenti nel nord Italia.

E poi anche la chiesa di San Fedele, che porta il nome della piazza in cui è situata dove si possono ammirare le boutique di antiquariato, i ristoranti e i negozi caratteristici.

Per chi ha voglia di ammirare opere d’arte prestigiose ed anche un orto botanico, si può andare a Villa Carlotta, importante e imponente palazzo da cui è possibile ammirare il lago in tutta la sua bellezza.

Irrinunciabile è il giro sulla funicolare, tappa fondamentale di molti turisti, che in sette minuti arriva al paese di Brunate, chiamato il “balcone delle Alpi” per i suoi scenari panoramici mozzafiato.

Da veder anche il Museo della seta, dove sono conservati da più di 150 anni macchinari per la lavorazione di questo prezioso tessuto. Como, infatti vanta da sempre di essere la “capitale della seta”.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *